Truffe online: a volte basta un clic su una pubblicità

truffesmartphoneAll’elenco delle truffe online oggi si aggiungono le pubblicità cliccabili inserite all’interno di giochi molto popolari come Ruzzle o Candy Crash o applicazioni apparentemente innocenti come quella che trasforma il tuo cellulare in una torcia utile per l’illluminazione notturna.

La truffa si annida dietro l’angolo e, persino chi fino ad ora ne era stato escluso perchè non frequentante siti di giochi online o siti porno, adesso, con un semplice sfioramento di un tasto, viene raggirato: basta un clic ad assegnare la modica cifra di 5 euro a una sconosciuta società.

Il metodo è semplice: tramite una pubblicità apparsa durante un gioco, basta una piccola disattenzione o un tocco non intenzionale che subito parte la registrazione INVOLONTARIA presso un sito o servizio a pagamento. Ed ecco arrivare prontamente un messaggio di avviso che recita più o meno così: “Il tuo abbonamento a XXX è attivo. Il costo è di 5 euro settimanali (o mensili). Se vuoi puoi disattivarlo al seguente indirizzo o numero telefonico…”.

Niente di più barbarico e irritante: essere iscritto presso un sito e peggio ancora con un servizio che non è stato richiesto e non si vuole. Possibile mai che nessun garante per le telecomunicazioni si sia mosso fino adesso? Possibile che queste società possano accumulare milioni di euro con questo sistema ingannevole? Perchè è vero che cinque euro sono poche e nessuno si sognerebbe di ricorrere a un avvocato per tale cifra, ma quei soldi moltiplicati centinaia o migliaia di utilizzatori di applicazioni provviste di pubblicità, fanno un gruzzoletto niente male, da speculazione bella e buona.

Per questo, noi dell’Associazione Consumatori Siciliani – Sikelia Onlus ci opponiamo a queste pubblicità ingannevoli e a pagamento e denunciamo il tutto all’Agcom e all’Antitrust, anche perchè il costo viene attribuito sul credito della scheda sim che si sta utilizzando in maniera immediata, susseguente al clic inavvertito. In automatico arriva un sms di conferma di avvenuto abbonamento: ciò significa che dietro c’è la complicità dei gestori telefonici, che non perdono affatto tempo a individuare sempre nuove soluzioni per spillare quanti più soldi ai poveri e ignari italiani.

Segnalateci il vostro caso e vi difenderemo:

6 thoughts on “Truffe online: a volte basta un clic su una pubblicità

  1. Oggi navigando su Instagram stavo visitando il profilo di una persona che aveva chiesto di seguirmi e mi si è attivato l’abbonamento sul sito xxxfilm.it senza che io lo chiedessi. Subito mi è arrivato il seguente messaggio “xxxFilm abbonamento attivato. Costo 5.09E i.i./sett. Accedi senza limiti ai contenuti su http://xxxfilm.it Info: 0689970402. Per disattivare manda STOP al 3202020200 o vai su http://xxxfilm.it” è nello stesso tempo mi sono stati sottratti i 5 euro. Ho chiamato Wind ma senza risultati dicendomi che non lo ha attivato Wind e non può far nulla in questi casi. Ho chiesto di disattivare gli abbonamenti ma mi hanno detto che bloccandomi tutti gli abbonamenti non sarei capace di chiamare molti paesi esteri in quanto risulterebbe bloccati anche molti prefissi esteri (non so quanto crederci). Esiste qualcosa da fare per essere tutelati anche in futuro?

    • Buongiorno Dorian,
      capita molto spesso, purtroppo, di essere vittime di vere e proprie truffe online: le sottrazioni di somme dal proprio credito, d’altra parte, sono così basse da scoraggiare chiunque ad avanzare un eventuale iter legale. Però non è vero che siamo privi di diritti e di possibilità di difesa.
      Innanzitutto,
      1) bisogna telefonare e reclamare al numero di telefono del servizio non richiesto;
      2) chiedere la restituzione del maltolto e dire di aver fatto la segnalazione a un’associazione consumatori (anche la nostra, ormai specializzata in azioni “deterrenti”): è vero infatti che per 5 euro non si muove nessuno, ma un gruppo di truffati può fare molto rumore;
      3) chiedete al vostro gestore o, più spesso, al produttore dell’APP (applicazione per smartphone che contiene i link di pagamenti nascosti) di disattivare gli abbonamenti provenienti dai link incriminati;
      4) in via definitiva, eliminate l’App dal vostro smartphone segnalando allo sviluppatore il disagio vissuto.

      Intanto, grazie per la segnalazione: ci sarà utilissima per supportare la nostra richiesta di cancellazione della pubblicità “Impropria” sulle app dei cellulari e dei pc.+

      Continua ad informarci sulla tua storia,
      Dario De Pasquale
      Responsabile Associazione Consumatori Siciliani
      Sede di Milazzo (Me)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...