Azione Collettiva contro Bip Mobile: risarcimento danni

laleggedelpopoloL’Agcom, con delibera n. 124/10/cons, art. 5 comma 1, ha stabilito che “Nel caso di sospensione o cessazione amministrativa di uno o più servizi avvenuta senza che ve ne fossero i presupposti, ovvero in assenza del previsto preavviso, gli operatori sono tenuti a corrispondere un indennizzo, per ciascun servizio non supplementare, pari ad euro 10,00 per ogni giorno di sospensione, e comunque non inferiore ad euro 100,00.

Ne deduciamo che a tutti i clienti di Bip Mobile spettano 10,00 euro per ogni giorno di sospensione del servizio (ad oggi sono passati 13 giorni).

Attualmente alcuni clienti Bip, allo scopo di continuare ad usufruire del loro numero telefonico che li identifica e permette loro di essere rintracciati anche da svariati anni, hanno effettuato la portabilità verso altri gestori. Dalla data della portabilità ha termine l’indennizzo che il gestore Bip dovrà consegnare (secondo la delibera Agcom), ma non ha certamente termine il risarcimento dei danni materiali e immateriali causati ai 220.000 clienti.

L’Associazione Consumatori Siciliani, come ben sapete, ha inoltrato al gestore Bip Mobile le richieste di:

  • riattivazione della linea telefonica con ripristino del servizio voce, dati e sms in uscita;

e, ove non fosse possibile:

  1. l’immediata portabilità del numero telefonico;
  2. l’attribuzione del credito residuo;
  3. il risarcimento danni materiali e immateriali causati dall’interruzione del servizio.

L’entità del risarcimento dovrà essere quantificata caso per caso e cliente per cliente, dal momento in cui il danno arrecato è commisurato all’uso, all’attività svolta, all’utilizzo come numero principale, alla perdita di contatti sociali e opportunità di lavoro. Non si esclude, comunque, la possibilità di ottenere un risarcimento “collettivo” di importo unico per ciascun danneggiato.

In previsione, è utile che ogni partecipante all’azione fornisca, nel suo interesse, delle informazioni aggiuntive circa la sua attività/opportunità persa.

Riguardo le speranze di risarcimento, tutto è affidato alla futura mossa di Bip Mobile o di One Italia SpA, sull’eventuale ripristino dei servizi di telefonia o sull’eventuale dichiarazione di fallimento. Comunque sia, dal 30 dicembre 2013, fra tutti i creditori dell’azienda, sono annoverati anche i clienti di Bip Mobile.

Anche tu puoi partecipare alla nostra Azione Collettiva rilasciando i tuoi dati nel modulo sottostante (inserisci i dati anagrafici che hai consegnato a Bip Mobile al momento del contratto. Il tuo preciso profilo utente sarà utile sia nella fase di contestazione sia nell’eventuale fase di costituzione in giudizio):

Per l’adesione e la costituzione in mora nulla è dovuto all’Associazione Consumatori Siciliani che, grazie alla convenzione con ABC SIKELIA Onlus, ne sopporterà anche i relativi costi legali.

Sia l’Associazione Consumatori Siciliani sia Sikelia Onlus agiscono in regime di volontariato e compiono giornalmente grandi sacrifici per raccogliere fondi allo scopo di tutelare rispettivamente i diritti dei Consumatori e i nostri preziosissimi Beni Culturali.

La gratuità non può essere assicurata solo quando la controversia, per la mole della documentazione da consultare o per la singolarità del caso sottoposto, è di tale complessità che un esperto di normale diligenza non ha la possibilità di valutarla con sufficiente attendibilità in un ragionevole lasso di tempo. Tuttavia, si garantisce sempre ogni economicità e si richiederà l’espresso consenso dell’aderente prima di ogni azione giudiziaria.

Nel caso vogliate sostenerci con una libera donazione, vi rimandiamo all’apposita pagina.

Individuazione delle prestazioni rese gratuitamente anche ai non iscritti all’associazione
Il consumatore, rivolgendosi allo Sportello (telefonicamente o via mail), ha la possibilità di conoscere, senza necessità di associarsi (e quindi gratuitamente), tramite una consulenza telefonica o via internet resa da un esperto:
–         quali sono i diritti che gli competono, ai sensi del Codice del Consumo (Decreto Legislativo 206/2005), rispetto ad una situazione di conflitto con imprese o professionisti o artigiani per arrivare a capire il fondamento o meno delle proprie ragioni;
–         quali sono le modalità per far valere i propri diritti;
–         quali sono i costi richiesti dall’associazione per poter usufruire dell’ulteriore servizio di tutela stragiudiziale (“apertura pratica”), se richiesto.
Associazione Consumatori Siciliani e Sikelia Onlus

2 thoughts on “Azione Collettiva contro Bip Mobile: risarcimento danni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...