Class Action clienti Bip Mobile: portabilità, credito residuo, credito-bonus

simcreditoresiduoDa ieri pomeriggio l’Agcom ha autorizzato il gestore Bip Mobile a rilasciare 15.000 portabilità al giorno (piuttosto che 500), dando respiro ad alcuni dei 220.000 clienti rimasti senza numero e senza linea, ovvero senza servizi voce, dati e sms in uscita. Come suggerito dall’Associazione Consumatori Siciliani, la richiesta riguardava anche il ripristino della linea telefonica, almeno in entrata, ma l’operatore Telogic fa sapere che non attiverà alcun servizio se non vedrà sul tavolo delle trattative quel milione di euro indispensabile per pagare il passaggio delle comunicazioni prodotte dalle schede Bip sulla rete per un intero mese e che la stessa Telogic dovrà poi in parte versare nelle casse di H3G di 3 Italia.

E il credito residuo? Qui arrivano le brutte notizie: secondo un accordo quadro fra gli operatori di telefonia mobile, risalente al 2009 (articolo 17, comma 2), l’operatore che acquisisce il cliente (detto “operatore ricevente”) può anche non riconoscere il credito se il gestore di provenienza (detto “operatore cedente”) è in liquidazione o insolvente, come dovrebbe essere per il caso di Bip.

Tuttavia, dal momento in cui quest’ultima soluzione costituisce un indebito arricchimento per Bip o per Telogic o per H3G, poiché è proprio sul credito residuo che i suddetti operatori potrebbero rifarsi dei debiti e/o delle spese precedentemente accumulate e perché non è possibile che la liquidazione o l’insolvenza di una società debba essere pagata dai suoi clienti, l’Associazione Consumatori Siciliani si batterà legalmente affinché anche il credito residuo venga restituito ai legittimi consumatori.

Riguardo al credito-bonus, essendo inteso come credito “virtuale” rilasciato dall’operatore e quindi consumabile con quel solo operatore, nulla è dovuto oltre il credito “reale” accumulato dal cliente.

  • Associazione Consumatori Siciliani
  • Numero Verde 800-913472

L’Associazione Consumatori Siciliani ha già raccolto numerose richieste di costituzione in mora di utenti di Bip Mobile affinchè venga ripristinato il servizio di telefonia e invita all’associazionismo per continuare a sostenere un’azione sempre più efficace per la garanzia dei diritti dei consumatori.

Aderisci alla nostra Class Action online (inserisci i dati anagrafici che hai consegnato a Bip Mobile al momento del contratto. Il tuo preciso profilo utente sarà utile sia nella fase di contestazione sia nell’eventuale fase di costituzione in giudizio):

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...